News Recensioni

Cristian Albani: ‘Desperate (For Purpose)’

E’ stato distribuito recentemente “Desperate (For Purpose)”, il nuovo singolo del talentuoso Cristian Albani, artista originario di Cesena, che con espressività profonda, spicca tra le nuove leve del cantautorato d’autore; parte di quella nuova leva generazionale indie-folk-pop in grado di comporre e proporre musica di alto livello.

Non a caso i punti di riferimento musicali di Albani, sono artisti del calibro di Franco Battiato, Leonard Cohen e Bon Iver. Mentre le numerose influenze letterarie come Pier Paolo Pasolini e Alda Merini, sono fonte d’ispirazione per la composizione dei testi… compenetrati in una sfera emotiva personale che rendono l’opera di questo cantautore di grande spessore, ed emotivamente coinvolgente.

In “Desperate (For Purpose)” Cristian Albani riprende spunti di riflessione, già presenti in altre sue composizioni (come ad esempio “Archimede”), andando ancora più a fondo dentro se stesso, scavando nelle proprie insicurezze e paure. Affrontanto il “vortice” a viso aperto.

Un brano più decisamente pop-folk elettronico, cantato in lingua anglosassone, che però rimane ancorato alle sonorità e alle tematiche sostanziali che rappresentano l”humus” vitale di Albani, con la base di pianoforte come asse portante dell’intero componimento, e cori e synth a fare da contraltare.

BIOGRAFIA

Originario di Cesena, nella riviera romagnola studia pianoforte e canto moderno, oltre ad approfondire lo studio della lingua inglese, centrale nella musica internazionale. L’attrattiva per quest’ultima lo porta a Londra per due anni, dove sarà fondamentale nella sua formazione l’esperienza presso il BIMM Institute di Londra.

Attualmente studia Musica applicata al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e, nel tempo libero, si dedica anche all’insegnamento linguistico.

In agosto 2018 esce il suo primo singolo interamente indipendente, “Archimede”, nel quale Albani narra di “una storia d’amore impossibile tra creature di mondi diversi”, una metafora che esplora le difficoltà dei rapporti umani e dell’espressione dei nostri sentimenti.

Albani co-produce il brano con un team di management e produzione giovane e tutto romagnolo, affidando il mastering allo studio “La Maestà”” di Giovanni Versari (Muse, Fabi, Battiato ed altri).