News

Queens of the Stone Age, una serata di “straordinaria” follia per Josh Homme

Un concerto di “straordinaria” follia per Josh Homme, che come riferiscono molte testate internazionali, durante l’Almost Acoustic Christmas organizzato dall’emittente KROQ, sarebbe stato colto da un raptus e avrebbe tenuto un comportamento fuori dalle righe per tutta la performance.

Il cantante avrebbe anche estratto un coltello praticandosi numerose ferite ed infine, inflitto un violento calcio ad una fotografa presente sottopalco.

“Grazie a Josh Homme e ai Queens of the Stone Age ho passato la notte al pronto soccorso”, queste le parole di Chelsea Lauren, fotografa di Shutterstock, che avrebbe subito dal cantante la violenta aggressione.

“La sua è stata una mossa del tutto intenzionale. Mi ha puntato, ha tirato indietro la gamba e poi ha sferrato un calcio, molto forte, verso di me. Il suo piede ha centrato la macchina fotografica e quindi colpito la mia faccia, molto violentemente”, ha proseguito la professionista che si dice intenzionata a sporgere denuncia alle autorità.

Non sono mancati, da parte del frontman, insulti rivolti al pubblico e alle altre band in programma, ed in particolare contro i Muse.